Travature

Travi in legno , non solo di castagno

Le travature in legno di castagno e rovere possono trovare applicazioni diverse: dall’uso Trieste – la trave classica trova impiego sia in ambienti moderni che in ambienti rustici – all’uso Fiume. In questo secondo caso, la trave presenta angoli smussati in maniera irregolare e asciati, e viene utilizzata – di norma – in lavori di restauro e negli ambiti che richiedono una estetica accurata.

Travi

Contraddistinto da una discreta stabilità e da una buona durezza, il rovere è particolarmente durevole, specialmente quando il legno è stagionato, e permette di trovare l’equilibrio migliore tra raffinatezza estetica e qualità delle prestazioni: merito, anche, della sua curvabilità, e della sua capacità di sopportare le intemperie e le condizioni climatiche più complicate.

Anche i vantaggi di ricorrere al castagno sono molteplici: il suo legname, infatti, è al tempo stesso compatto e forte: presenta caratteristiche di elasticità molto apprezzabili e, grazie alla sua resistenza, può durare a lungo nel tempo. Non è un caso che esso sia ritenuto tra le specie arboree del nostro territorio con la migliore versatilità: il legno di castagno è – per così dire – eclettico, in virtù del suo aspetto estetico alquanto piacevole e alle sue peculiarità tecnologiche. In virtù dei tannini presenti, inoltre, sopporta senza difficoltà l’usura del tempo.

Tra le travature di qualità, in ogni caso, meritano una citazione anche le travi in lamellare di abete, che eventualmente possono essere trattate con sostanze antimuffa e impregnante antitarlo. L’abete, a sua volta, viene considerato molto adatto ai vari impieghi in ambito edilizio, sia per la capacità di trattenere il calore, sia per la resistenza agli sbalzi termici.

Tra le travature in castagno trovano spazio anche le travi ad angolo vivo: quelle, cioè, che non presentano stondature e smussi, e hanno dunque lo spigolo vivo. Si tratta di travi impiegate soprattutto in ambienti moderni, e che rispetto alle uso Fiume si contraddistinguono per la presenza di un numero più elevato di fessure, che tuttavia non incidono sulla loro resistenza e non compromettono le caratteristiche meccaniche. D’altra parte, è proprio questo uno dei motivi per cui il legno di castagno è utilizzato spesso in qualità di materiale da costruzione per le travi: di lunga durata e semiduro, si mostra poco sensibile rispetto ai cambiamenti delle temperature o alle variazioni di umidità, adattandosi dunque a una grande varietà di ambienti e situazioni differenti. Come detto, la durabilità di tale legname è agevolata dalla presenza all’interno dello stesso tannino: di conseguenza, il castagno, oltre che per la fabbricazione di mobili a uso interno, si rivela molto valido anche per tutti gli impieghi all’esterno.

Le travature in castagno, dunque, si fanno apprezzare per le loro doti di resistenza. Non va sottovalutato, per altro, l’aspetto estetico, caratterizzato da venature decisamente gradevoli. Il castagno si adatta con facilità agli ambienti e agli stili più diversi, mostrandosi a proprio agio sia nei locali più moderni che in quelli più classici: certo è che viene privilegiato soprattutto nell’arredamento e nella realizzazione di locali in stile rustico. Grazie al suo colore avvolgente e alla sua peculiare ruvidezza, infatti, si fa apprezzare per la sua eccezionale personalità, ed è in grado di scaldare ogni genere di ambiente.

Le travature in legno di castagno rispettano tutte queste caratteristiche: sono belle da vedere, solide e durature. Esse, insomma, uniscono le doti di bellezza estetica con quelle di praticità. Il castagno, d’altra parte, si fa apprezzare per una buona lavorabilità e una facile lucidatura, così che eventuali interventi o modifiche a livello estetico possono essere apportati con una certa semplicità. Caratterizzato da valori di ritiro limitato, il legno di castagno è di difficile essiccazione e si posiziona in classe 2 a livello di durabilità.

Brochure Aziendale

marketing-palozzi-legnami

Richiedi un preventivo senza impegno.
Scarica la nostra Brochure

Castagno

Thumb_Castagno

(Castanea sativa Mill.)
Il castagno viene impiegato come legno da costruzione per interni ed esterni, per strutture a contatto con l’acqua ed imbarcazioni… [ segue >> ]

Lamellare di Abete

Thumb_Abete

(Picea abies)
Il legno di abete è il più importante legno da costruzione, utilizzato in falegnameria, per interni, semilavorati… [ segue >> ]

Rovere

Thumb_Rovere

(Quercus petraea Liebl)
Il Rovere è uno dei legni più pregiati per la costruzione di mobili, interni, serramenti, scale, ringhiere e rivestimenti soprattutto per esterni e per altri scopi particolari… [ segue >>]